mercoledì 4 novembre 2020

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina (Presidente Municipio 2), “ATM a capienza ridotta: Sindaco Sala, chi controlla? Mezzi già pieni oltre 80%”

"Ridurre la capienza dei mezzi pubblici”, sottolinea Samuele Piscina, Presidente del Municipio 2 e Responsabile Enti locali cittadino della Lega, “è sicuramente una buona idea, una necessaria precauzione per evitare la circolazione troppo rapida del contagio da Covid-19 in atto. D’altronde sono mesi che lo ripetiamo al Governo e al Comune e stupisce che siano arrivati solo ora a comprendere la necessità di questo provvedimento”.

“In attesa del DPCM, la domanda che però a ogni milanese sorge spontanea è: chi controlla gli accessi, in special modo sui mezzi di superficie? Il conducente ATM a rischio linciaggio? I controllori che fanno già fatica a verificare il pagamento del biglietto ordinario? La Polizia Municipale? Eventuali altri addetti incaricati dal Comune?”

“Ancora oggi la situazione sui mezzi pubblici rimane allarmante, con continue immagini che documentano l’inefficienza di Comune e ATM quali quella di ieri pomeriggio in piazza Argentina, dove sull’autobus sostitutivo M1 si superava nettamente l’80% della capienza stabilita dalla normativa in vigore”

“È  giusto parlare di percentuali e passare da 80% a 50% può essere una giusta soluzione”, conclude Piscina, “ma il Sindaco Sala deve darsi una svegliata e attivare una modalità di controllo per impedire che i mezzi di ATM siano sempre pieni al 150% come accaduto fino a oggi”.