venerdì 30 aprile 2021

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina e Luca Lepore (LEGA), “Comune sospende Taxi Solidale, da lunedì accompagnamento delle persone fragili ai centri vaccinali con Municipio 2 e SOS”

“Mentre il Comune di Milano da oggi sospende l’iniziativa del Taxi solidale, dopo aver terminato i fondi donati dalla Fondazione Guido Venosta non sborsando 1€, il Municipio 2 di Milano, da sempre attento alle esigenze dei suoi cittadini più fragili, presenta un'iniziativa importante per la propria cittadinanza: le persone fragili e con difficoltà nella deambulazione, che quindi risconterebbero problemi a recarsi al presidio ospedaliero indicato per la somministrazione del vaccino, saranno assistite in fase di prenotazione e accompagnate, con tragitto di andata e ritorno, con mezzi dell'Associazione SOS Milano”, annunciano Samuele Piscina, Presidente leghista del Municipio 2, e Luca Lepore, assessore municipale alle Politiche sociali.

"Attraverso il numero dedicato 331 1361962, da lunedì i cittadini del Municipio 2 che rispettano i requisiti potranno prenotare, nel totale rispetto delle normative vigenti, un appuntamento con un volontario che li aiuterà a formalizzare la richiesta per il vaccino sulle piattaforme telematiche in uso e, se necessario, a fissare l'ulteriore prestazione di accompagnamento, con servizio di andata e ritorno al presidio ospedaliero indicato. Da sottolineare come SOS Milano, che ringraziamo per la collaborazione e la disponibilità, abbia a sua disposizione personale competente che sappia gestire le situazioni delicate e possa mettere a disposizione mezzi adeguati per il trasporto delle carrozzine". 

"Un contributo, sostenuto economicamente dal Municipio, perché le parole al vento le lasciamo al Sindaco Sala che si diverte a fare l'influencer e non riesce a mantenere un servizio utile se non con fondi donati da terzi”, concludono gli esponenti leghisti. “Aiutando i cittadini a vaccinarsi, raggiungeremo insieme il grande risultato: la definitiva uscita dalla pandemia e il ritorno, finalmente, a una vita normale!".